camaleonti

percorso di teatro e bambin* dai 4 anni
con giochi, esercizi e tecniche teatrali  

bambin* e significati_ogni bambin* possiede un suo speciale potere di trasformazione. ogni bambin* mentre gioca racconta – attraverso il corpo – cosa vede, cosa sente, chi e cosa sta rappresentando.

gioco e poesia_giocando in uno spazio scenico ogni bambin* espone la sua gamma sensibile e fa emergere il suo immaginario, il suo codice gestuale, il suo sguardo, trasformando cosi l’esperienza ludica in atto poetico.

noi facciamo teatro_nel percorso ogni bambin* esprime una sua creatività che si amplia e si distende nella sperimentazione di esercizi e tecniche. durante la conduzione, per sostenere e supportare questa scoperta, fornisco dei suggerimenti senza anteporre una direzione registica. le creazioni che ne conseguono sono singole e collettive: non ci sono protagonismi, tutti sono co-autori di una struttura sensibile e sensoriale.

guardare e ricercare_nelle lezioni ogni bambin* può manifestare le sue attitudini e le sue volontà di contribuire e di partecipare, di volta in volta, all’atto performativo. in questa fase io mi occupo di osservare e riconoscere le possibilità sceniche da attraversare andando in gruppo verso qualcosa di nuovo e di originale.

 

esibizione e festa_a fine anno ogni bambin* porta azioni, coreografie, gesti, frasi, racconti, sonorità inventate durante l’indagine. questi formati trovano una loro combinazione e una loro sintesi in una struttura drammaturgica di “restituzione” che viene presentata in due appuntamenti distinti: a dicembre con una lezione aperta (per rimandare ai genitori la prima fase di lavoro) e a giugno con la dimostrazione finale per condividere con un pubblico più ampio un momento di festa.

nella crescita del bambino il teatro è importante perchè:
agisce sulla consapevolezza corporea (in particolare percezione e relazione corpo-spazio-altri);
contribuisce alla formazione di una personalità solida e di un gusto estetico;
favorisce la connessione con le emozioni e lo sviluppo delle competenze espressive;
offre occasioni di comunicazione, socializzazione e condivisione fra coetanei;
permette di migliorare la comunicazione di sé con effetti su autostima e fiducia;
sensibilizza verso un senso critico prima generale poi specifico.



lezioni
ogni lunedì pomeriggio a Zappa! in Via Carradori, 12 Prato –  in base al numero delle adesioni e all’eta dei partecipanti possono essere organizzati due gruppi di lavoro, sempre di lunedì su due turni.
percorso a cura di francesca campigli
www.post-land.com
in collaborazione con Zappa! 
Il setting di lavoro prevede lo svolgimento delle attività in uno spazio scenico e l’organizzazione del tempo attraverso ritualità.
Il clima proposto è tipo cooperativo e di sospensione del giudizio: si riconoscono le singole peculiarità dei partecipanti, ognuno si esprime e si sperimenta in base alle sua sensibilità e disponibilità d’animo.
Il percorso è di natura processuale: la composizione di contributi creativi avviene di volta in volta e nel tempo si stratifica, si autorganizza riducendosi dalla sua complessità iniziale.